Sistemi di riporto del disegno – Il ricalco

Il ricalco è stata una delle tecniche più diffuse per riportare un disegno sul nuovo supporto senza variazione di scala.

Già utilizzato nelle botteghe due/trecentesche il sistema del ricalco è ben attestato per tutto il rinascimento con modalità simili a quelle che oggi regolano l’uso della carta carbone. La tecnica prevedeva di annerire più o meno omogeneamente con polvere di carbone il verso del foglio su cui era stato realizzato il disegno da trasferire.

Il disegno veniva poi appoggiato sul nuovo sopporto ed eventualmente fissato provvisoriamente per evitare fastidiosi spostamenti. A questo punto si ripassavano i contorni del disegno con uno stilo in modo che si potesse depositare una traccia scura sul nuovo supporto in corrispondenza delle linee di pressione.

Dopo aver tracciato, come consuetudine, le incisioni delimitanti la doratura e i principali elementi architettonici il pittore ripassava il disegno a carboncino con inchiostro steso a pennello con legante acquoso o con nero di carbone in tempera ad uovo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Solo commenti e osservazioni

Le domande che risulteranno di interesse generale verranno pubblicate e discusse in una sezione separata.